Nosce te ipsum, Europa! La questione turca: riflesso di una crisi identitaria dell’Unione

di Antonella Munisteri,

Quando nel 1987 la Turchia ha avanzato per la prima volta la richiesta di partecipazione alla CEE, la cosa non ha determinato grandi reazioni da parte degli altri stati membri. D’altronde i legami con la Comunità vantavano già allora una lunga storia alle spalle, se si considera il fatto che consci dell’importanza strategica del paese, della sua collocazione tripartita, fra Medio Oriente, Europa ed Asia, i padri fondatori avevano offerto ad Ankara la candidatura allo status di membro associato già nel 1959. Su queste basi, nel 1963 il paese creava un’unione doganale con i membri dell’allora CEE, gettando delle solide basi per un ingresso a tutti gli effetti nel club europeo.

Per continuare a leggere scarica il pdf della rivista

Questa voce è stata pubblicata in Europa Occidentale/Western Europe e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...