La Serbia, Paese senza serbi?La mano di Mosca e il mantra di Tadić: Sia l’UE, sia il Kosovo

di Sara Polidoro,

Aleksandr Vasiljevič Konuzin ricopre la carica di Ambasciatore della Federazione Russa nella Repubblica di Serbia dal 27 marzo 2008. Il 15 settembre scorso, con un tono e una dialettica che poco si addicono ad un diplomatico, Konuzin interviene davanti alla folta platea del Belgrade Security Forum dando vita ad un vero e proprio show che resterà nella storia delle relazioni tra Serbia e Russia.

Per continuare a leggere scarica il pdf della rivista

Questa voce è stata pubblicata in Europa Orientale & Russia/Eastern Europe & Russia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a La Serbia, Paese senza serbi?La mano di Mosca e il mantra di Tadić: Sia l’UE, sia il Kosovo

  1. Pingback: World In progress No.13 | World In Progress

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...