Un nuovo ufficio a Doha

di Henna Afridi

Il 2012 per il portavoce dei Talebani è un anno decisamente fortunato. L’apertura dell’ufficio politico dell’Emirato Islamico di Afghanistan a Doha sarà per Qari Yousaf e per i suoi tre omonimi – visto che nel corso di comunicati ufficiali e rivendicazione di attentati sembra avere dimostrato più volte di avere il dono dell’ubiquità – una manna dal cielo: niente più scarpinate su e giù per l’Hindukush con il telefono satellitare e nemmeno più corse nelle improvvisate «cabine telefoniche» nell’ufficio di qualche Political Agent nelle FATA. A partire dal 2012 tutte le anime di Qari Yousaf potranno finalmente riunirsi in un’unica scrivania. L’una e trina figura del portavoce potrà anche darsi un nome reale e magari mostrare il suo volto quando entrerà negli uffici di Al Jazeera per farsi intervistare sull’ultimo comunicato stampa.

Per continuare a leggere scarica il pdf della rivista/Download full-text

Questa voce è stata pubblicata in Asia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Un nuovo ufficio a Doha

  1. Pingback: World In progress No.14 | World In Progress

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...